Compliance

Renova Work è una società di consulenza specializzata nell’integrazione dei servizi di consulenza direzionale e di processo con nuove tecnologie finalizzate all’innovazione, all’efficienza ed al supporto dei propri Clienti nell'ottimizzazione dei costi, secondo un percorso volto ad ottenere velocemente risultati tangibili in maniera sostenibile nel tempo.

In questo contesto la compliance organizzativa assume sempre di più un ruolo strategico come un presidio fondamentale per individuare, valutare, supportare, controllare e decidere sulle azioni da intraprendere in merito al rischio di sanzioni legali o amministrative, perdite operative, deterioramento della reputazione dovute al mancato rispetto di Leggi, Regolamenti, Procedure e Codici di condotta, Best practice.

Nell’ambito della compliance organizzativa e di processo assumono oggi un particolare rilievo norme tecniche e le certificazioni basate su standard quali: ISO/IEC 9001:2008 - Qualità, OHSAS 18001:2007 – Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro, ISO 14001:2004 – Sicurezza ambientale, ISO/IEC 27001:2013 – Sicurezza delle informazioni, ISO/IEC 20000-1:2011 – Servizi IT,  SA 8000 – Corporate Social Responsability. 

Siamo inoltre in grado di offrire servizi di consulenza specialistica sul REGOLAMENTO (UE) 2016/679 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati).

I sistemi di gestione basati su tali standard e le relative certificazioni possono fornire alle organizzazioni vantaggi chiave, quali:

  • Miglioramento dell'immagine dell'organizzazione
  • Acquisizione di requisiti necessari per la stipula di contratti per la fornitura di beni e/o servizi
  • Adozione di un approccio proattivo volto alla riduzione dei rischi di violazione dei requisiti cogenti
  • Minimizzazione dei rischi organizzativi e, come conseguenza, che eventi dannosi possano impattare negativamente sull'organizzazione, con possibili ricadute a livello finanziario, reputazionale o competitivo, e positive ripercussioni sui costi assicurativi e fidejussori
  • Aumento del valore di mercato degli asset
  • Accesso a finanziamenti agevolati
  • Riduzione dei costi assicurativi
  • Facilitazioni nel dialogo con le associazioni di consumatori, gli utenti, i cittadini, le autorità
  • Agevolazioni nell'ottenimento di permessi e autorizzazioni
  • Ottimizzazione dei processi interni e di business e delle relative prestazioni attraverso una loro standardizzazione basata sulle principali good practice di settore ed un approccio fondato sul miglioramento continuo e la correzione di eventuali debolezze

Attraverso la competenza e l’esperienza dei nostri professionisti, dotati delle principali certificazioni professionali relative a tale ambito, siamo in grado di supportare ed accompagnare i nostri Clienti, offrendo soluzioni personalizzate, per identificare, misurare e gestire i rischi tipici del mercato, garantendo la conformità ai requisiti necessari al conseguimento della certificazione di interesse.

Risk Management

Tutti sappiamo che la gestione del rischio (risk management) è il processo mediante il quale si misura o si stima il rischio (di processo e/o di prodotto) e successivamente si sviluppano delle strategie per governarlo. Ma spesso molti dimenticano che:

  1. La gestione del rischio deve essere una priorità per la leadership e a tutti i livelli di gestione dei programmi;
  2. I teams non potranno identificare i rischi se non percepiscono il proprio ambiente come "aperto", in grado di condividere informazioni sui rischi o la priorità di gestione sui rischi oppure se non si comprendono che le informazioni saranno utilizzato a supporto delle decisioni di gestione;
  3. La gestione dei rischi non deve mai essere delegata a personale che non ha la corretta autorità per la sua gestione. I rischi devono essere assegnati solo al personale che ha "de facto" l'autorità di attuare azioni di mitigazione. La gestione dei rischi non deve mai essere esternalizzata;
  4. Il "sistema impresa" deve diffondere cultura di gestione del rischio e deve incoraggiare e premiare l'identificazione del rischio da parte del personale a tutti i livelli;
  5. La gestione del rischio deve essere integrata formalmente nella gestione del programmi/progetti. I partecipanti devono essere addestrati a specifiche pratiche e procedure di gestione del rischio;
  6. Un piano di gestione del rischio deve essere scritto. Devono essere disponibili buone pratiche e procedure. La formazione del personale deve essere coerente con le pratiche e le procedure adottate per la gestione del rischio;
  7. I rischi devono essere identificati, valutati e recensiti continuamente. Piani di mitigazione del rischio devono essere sviluppati; i criteri di successo devono essere definiti e monitorati;
  8. I rischi che si estendono oltre le dimensioni di impatto tradizionali di costi e tempi devono essere considerati;
  9. I rischi devono essere scritti in modo chiaro utilizzando il protocollo Condizione-If-Then.

Renova Work è in grado di ricondurre sui corretti binari la strategia di gestione del rischio attraverso consolidate pratiche internazionali certificate. 

Search